Perchè il Black Friday si chiama così? Qual è la sua origine?

Se sei una persona che ama lo shopping sfrenato, sarai allora sicuramente a conoscenza del “Black Friday”, cioè il “venerdì nero”, che cade ogni anno verso fine novembre, durante il quale i negozi , sia fisici che virtuali, propongono offerte e sconti vantaggiosissimi sui loro prodotti. Ma perché si chiama proprio “Black Friday”? Te lo sei domandato spesso senza trovare la risposta? Nessun problema, la potrai scoprire oggi grazie a questo articolo!

“Black Friday”: l’unico giorno “nero” piacevole!

E’ successo praticamente a tutti di avere una giornata “nera”, ovvero un giorno particolarmente brutto, in cui, da quando ci si sveglia al mattino fino alla sera che ci si rimette a letto, capitano cose negative quasi a catena, che possono essere di maggiore o minore gravità.

Eppure c’è un giorno “nero” che vorremmo avere più e più volte, e di nostra spontanea volontà: è il “Black Friday”, il famoso “venerdì nero” in cui, diversi negozi di ogni genere, vendono i loro prodotti a prezzi a dir poco convenienti, alcuni addirittura scontati fino all’80%. Recentemente, il “Black Friday” è passato dall’essere non solo un singolo giorno di offerte, ma l’intera settimana che lo anticipa.

Questo particolare evento promozionale è nato in America intorno agli anni ‘60, ma si è diffuso molto presto in altre parti del mondo (Italia compresa). Come mai però viene chiamato il “venerdì nero”? Ci sarebbero due diverse teorie a riguardo:

la prima fa riferimento alle condizioni stradali e all’interno dei negozi proprio durante il “Black Friday”, in cui sarebbe talmente trafficato visto il viavai di macchine e di persone precipitose di accaparrarsi il più possibile, al tal punto da far diventare in giro tutto “nero”.

L’altra teoria invece risale al passato, quando i negozianti tenevano conto dei guadagni e delle perdite scrivendoli a mano, usando rispettivamente un calamaio con inchiostro nero per i primi e rosso per le seconde. E’ facilmente intuibile quindi come durante il “Black Friday” per i venditori ci fossero praticamente solo guadagni e perciò solo numeri in nero!

(fonti: Wikipedia e Focus.it)

Curiosità: un giorno veramente “nero”

E se il “venerdì nero” rappresenta un giorno positivo, non si può dire lo stesso per altri giorni della settimana, che invece sono stati “neri” per davvero.

Il giorno martedì 29 ottobre del 1929, la borsa di New York ebbe un vertiginoso crollo, che si ripercosse in modo repentino anche sulle altre borse degli Stati Uniti, provocando una crisi economica senza precedenti e da cui il paese riuscì ad uscire soltanto dopo molti anni.

Fu una pagina talmente triste per la storia americana, che quel giorno viene ricordato ancora oggi con il nome di “martedì nero” (o “Big Crash”, ovvero il “Grande Crollo”).

(fonte: Wikipedia)

Il Panda Curioso

Scritto da Il Panda Curioso

Pandone è un Panda Curiosone che ogni giorno si pone tantissime domande. Perchè si dice così? Perchè si fa così? E come ogni Curiosone che si rispetti va a cercare le risposte e le condivide con tutti i suoi amici curiosi. Seguilo anche tu!

Leggi tutti i post di Il Panda Curioso

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.