Perché si dice “Chi dorme non piglia pesci”? Da dove arriva il suo utilizzo?

Come abbiamo visto in articoli precedenti, gli animali sono spesso i soggetti di diversi modi di dire, come ad esempio “a caval donato non si guarda in bocca” e “gallina vecchia fa buon brodo”. E non solo quelli della terraferma, ma anche gli animali acquatici diventano protagonisti di espressioni di uso comune. Oggi infatti scopriremo l’origine e il significato del proverbio “Chi dorme non piglia pesci”.

“Chi dorme non piglia pesci”: non potrebbe essere più vero!

Ogni mestiere va svolto secondo abilità, regole e tecniche precise: così come un meccanico deve conoscere e saper riparare le automobili e un falegname saper lavorare il legno, così un pescatore deve essere in grado di usare la canna da pesca o altri strumenti specifici… ma questo non è sufficiente!

Un pescatore doc, infatti, sa bene che se a fine giornata vuole raccogliere un buon “bottino” e prendere tanti pesci, deve svegliarsi prestissimo e mettersi subito all’opera, avendo tanta tanta pazienza, perché i pesci possano abboccare alla lenza o essere catturati nella rete.

Ed è proprio da qui che è venuto fuori il proverbio “Chi dorme non piglia pesci”, con il seguente significato: è necessario avere sempre una vita attiva, dandosi continuamente da fare, senza “dormire” e perdere tempo prezioso, evitando così di “non pigliare pesci” e non concludere nulla, o, in senso più ristretto, è bene alzarsi di buon ora e con la giusta carica, vivendo a pieno la giornata e senza sprecare neanche un minuto, altrimenti c’è il rischio di tornare a casa “a mani vuote e senza pesci”.

Curiosità: pescatori che sanno “pigliare” davvero

E di pescatori che non dormono e sanno “pigliare pesci” alla grande ce ne sono stati… e nel vero senso della parola!

I due fratelli gemelli Dino e Dario Ferrari, hanno pescato nel Po un pesce siluro di 2,67 metri di lunghezza e 127 kg di peso, dopo ben 40 minuti di estenuante “lotta” con l’animale, ribattezzato poi per l’appunto il “mostro del Po”.

Ma il record spetta a Donna Pascoe, una signora australiana di 56 anni, e al suo gruppo di amici, che dopo 4 ore di fatiche vicino alle isole Three Kings, sono riusciti a prendere un tonno di addirittura… 411 chilogrammi! (fonte: il giornale dei marinai)

Photocredit: http://www.petethomasoutdoors.com/2014/03/new-zealand-angler-lands-907-pound-pacific-bluefin-tuna-catch-could-smash-world-record.html

C’è anche un altro pescatore, di cui forse hai già sentito parlare, che ha saputo fare bene il suo mestiere, forse anche troppo bene, e che merita la nostra attenzione, anche se non è una persona in carne e ossa: stiamo parlando di Sampei, il giovane e simpatico ragazzo con il cappello di paglia, che nel cartone animato anni 80 in cui è protagonista, in ogni puntata riesce ad acchiappare, con la sua rudimentale canna da pesca di bambù o altre tecniche “personalizzate” e quasi impossibili, pesci dall’aspetto e dalle dimensioni a dir poco irreali.

Con la spiegazione del perchè si dice chi dorme non piglia pesci ho terminato, ma tu non andare via, c’è ancora molto altro da leggere!

Il Panda Curioso

Scritto da Il Panda Curioso

Pandone è un Panda Curiosone che ogni giorno si pone tantissime domande. Perchè si dice così? Perchè si fa così? E come ogni Curiosone che si rispetti va a cercare le risposte e le condivide con tutti i suoi amici curiosi. Seguilo anche tu!

Leggi tutti i post di Il Panda Curioso

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.