Perchè si dice essere sulla cresta dell’onda o cavalcarla?

Sicuramente avrai sentito dire che qualcuno è “sulla cresta dell’onda” oppure che “cavalca la cresta dell’onda”. Questa frase indica qualcuno che è all’apice del successo e deve lavorare per mantenere il periodo favorevole più a lungo possibile. Ma perchè si dice proprio essere sulla cresta dell’onda? Ha qualcosa a che fare con il mondo marino? Ecco la risposta alle tue domande!

Essere sulla cresta dell’onda: perchè si dice?

Il modo di dire essere sulla cresta dell’onda deve le sue origini al mondo del surf. In questo sport il surfista che riesce a raggiungere il punto più alto (la cresta, appunto) dell’onda si trova in una posizione di successo. Un traguardo raggiunto, che però deve fare in modo di mantenere più a lungo che può.

La difficoltà, infatti, sta proprio nel cavalcare l’onda senza perdere l’equilibrio: solamente così la sua performance sarà migliore.

Analogamente, una persona che raggiunge il successo sperato, che sia esso improvviso o che sia frutto di un lungo lavoro, deve riuscire a mantenerlo e lavorare per non perderlo.

Per questo si paragona una persona che ha raggiunto i suoi risultati e si trova in una situazione di successo o vantaggio, al surfista che raggiunge la cresta dell’onda.

E proprio come l’atleta, anche chi si trova in una posizione favorevole deve cercare di cavalcare la cresta dell’onda, proprio con farebbe un surfista.

Curiosità: Duke Kahanamoku il surfista che cavalcò l’onda rendendo il surf mondiale

Duke Kahanamoku ha cavalcato la cresta dell’onda non solo metaforicamente, ma anche letteralmente. L’atleta era un bravissimo nuotatore, infatti vinse ben 5 medaglie d’oro nel nuoto e sfruttando il suo successo internazionale, cominciò ad esibirsi con il surf, esportando questa disciplina in tutto il mondo.

Nato ad Haiti, era anche molto attento alla forma e alle performance delle tavole da surf, studiando diverse modifiche per renderle più pratiche, leggere ed efficaci.

L’atleta fu anche protagonista di un episodio che contribuì a far crescere ulteriormente la sua notorietà: usando la sua tavola da surf, riuscì a salvare 8 uomini che erano caduti in mare in seguito al naufragio di un peschereccio.

Lo seguirono altri surfisti; purtroppo nell’incidente morirono diverse persone, ma a Kahanamoku venne riconosciuto il merito per gli sforzi effettuati per il salvataggio. (Fonte).

Che ne dici? E’ riuscito a cavalcare la cresta dell’onda?

Il Panda Curioso

Scritto da Il Panda Curioso

Pandone è un Panda Curiosone che ogni giorno si pone tantissime domande. Perchè si dice così? Perchè si fa così? E come ogni Curiosone che si rispetti va a cercare le risposte e le condivide con tutti i suoi amici curiosi. Seguilo anche tu!

Leggi tutti i post di Il Panda Curioso

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.