Perchè si dice ingoiare il rospo? E perchè poi lo si deve sputare?

Hai mai usato l’espressione “Ingoiare il rospo” per indicare una situazione in cui sei costretto a sopportare qualcosa di particolarmente sgradevole senza poterti lamentare? Se la risposta è sì e ti sei chiesto da dove derivi questa espressione, ecco la spiegazione!

Ingoiare il rospo: qualcosa di sgradevole

L’origine di questo modo di dire, in realtà, non riguarda qualche aneddoto particolare o una vicenda storica, ma è semplicemente legata al significato letterario dell’espressione.

Immagina di dover, per qualsiasi motivazione, ingoiare davvero un rospo: come risulterebbe? Beh, di certo poco piacevole, soprattutto pensando al fatto che questo anfibio ha una pelle ruvida e umida che spesso secerne sostanze velonose e allucinogene.

La nascita dell’espressione “ingoiare il rospo”; quindi, deriva dal fatto che compiere questa azione sarebbe davvero uno sforzo, qualcosa di disgustoso e quasi da film horror!

Sputare il rospo ed essere un rospo

E se mandarlo giù per la gola è terribile, sputarlo fuori, invece provoca sollievo: questo si è soliti incitare qualcuno a “sputare il rospo” per invitarlo a togliersi un peso, a liberarsi di qualcosa che lo preoccupa o lo infastidisce.

Ma questo animale, non certo tra i più belli del Pianeta, è anche protagonista di altri modi di dire. Ad esempio si è soliti additare qualcuno come “rospo” quando è particolarmente bruttino e goffo.

Abbiamo placato la tua curiosità?

Il Panda Curioso

Scritto da Il Panda Curioso

Pandone è un Panda Curiosone che ogni giorno si pone tantissime domande. Perchè si dice così? Perchè si fa così? E come ogni Curiosone che si rispetti va a cercare le risposte e le condivide con tutti i suoi amici curiosi. Seguilo anche tu!

Leggi tutti i post di Il Panda Curioso

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.