Perchè si dice tagliare la testa al toro? (poverino)

Tagliare la testa al toro viene usato come sinonimo di un’azione che porta alla risoluzione definitiva di un problema, una soluzione rapida per una questione che si potrae da troppo tempo. Ma perchè si dice tagliare la testa al toro, poverino? Continua la lettura per scoprirlo!

Tagliare la testa al toro: l’antica origine del modo di dire

Povero toro, direte voi e non posso certo darvi torto. Il Panda Curioso è sempre stato contro la violenza sugli animali e non possiamo biasimarlo! Purtroppo, però, la frase ha un’origine storica ben precisa e risale addirittura al Medioevo.

Era il 1162 quando Ulrico di Treven, patriarca di Aquileia, decise di voler conquistare la città di Grado, allora governata da Venezia. Ovviamente il Doge non rimase lì a guardare le truppe che tentavano di far breccia nella città e reagì rapendo 12 prelati, 12 feudatari alleati e lo stesso Ulrico.

Alla richiesta di scarcerazione  La Serenissima fece un patto: ogni anno di Giovedì Grasso, alla Repubblica di Venezia dovevano essere donati 12 pani (i prelati) 12 maiali (gli alleati) e un toro (il Patriarca). E così fu: i pani vennero distribuiti al popolo, la carne dei suini ai Senatori e il toro, che simboleggiava Ulrico, venne decapitato in pubblica piazza.

Fonte: http://www.sguardosulmedioevo.org/2016/02/le-origini-del-detto-tagliare-la-testa.html

Tagliando la testa al toro, quindi, si risolse la disputa tra i due eserciti ed è per questo che, ancora oggi, si usa questo modo di dire per riferirsi ad una soluzione definitiva ad un’annosa controversia. 

Il toro e il Carnevale di Venezia

Con il tempo, come tutte le usanze, anche quella del taglio della testa del toro si è modificata, a discapito dei nostri amici bovini.  Il Doge Andrea Gritti nel 1523 abolì la macellazione pubblica dei suini, ma aumentò il numero della decapitazione dei tori a 3.

Ancora oggi il toro e la relativa decapitazione dell’animale sono uno dei simboli del Carnevale di Venezia in quanto strettamente legato alla sua storia e alla sua tradizione. Per fortuna non si usano più animali in carne ed ossa, ma delle grandi opere in cartone o carta pesta e stoffa.

Fonte foto: http://www.carnevale.venezia.it/en/event/ballata-delle-maschere-con-il-taglio-della-testa-al-toro/

Per quanto si tratti di un rito per molti versi macabro, tagliare la testa al toro è diventata una vera e propria tradizione per Venezia, così sentita e perpetrata nei secoli da diventare proverbiale.

E tu, sapevi perchè si dice tagliare la testa al toro? Hai mai usato questa espressione? Lascia un commento e non dimenticare di iscriverti alle notifiche gratuite per non perdere i nuovi articoli!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.